L’autonoleggio condiviso, al volo

A San Francisco FlightCar.com sta provando a rivoluzionare il business del noleggio di automobili. Puntando sul car sharing. I founder hanno 19 anni

A Burlingame, San Francisco, in un piccolo locale a ridosso dell'aeroporto internazionale, tre ragazzi stanno cercando di rivoluzionare il business del noleggio auto. Come? Con due elementi: l'auto di chi deve parcheggiarla per prendere un volo per altre città, e la necessità di noleggiarne una da parte di qualcuno appena arrivato in California.

La loro startup si chiama FlightCar.com. Senza automobili di proprietà, affittano quelle di viaggiatori senza costi, anzi facendo loro guadagnare qualcosa e con in cambio un lavaggio gratuito se noleggiata. «Che senso ha che migliaia di auto siano parcheggiate in aeroporto quando altrettante migliaia vengono noleggiate dalle compagnie?», si è chiesto il Ceo della società Rujul Zaparde, 18 anni. Con i cofondatori Kevin Petrovic e Shri Ganeshram, 19 anni, si sono inseriti nel business del noleggio puntando sulla "sharing economy". Un servizio che facilita la condivisione della proprietà dei beni per guadagnare dei soldi. Hanno un profilo twitter dove danno informazioni in tempo reale, e un sito dove si può prenotare un'auto e indicare gli orari di arrivo per il trasporto in navetta.

Ma non è facile. Le autorità cittadine e aeroportuali vogliono portare FlightCar in tribunale per violazione delle norme del noleggio in un'area speciale come quella a ridosso dell'aeroporto. Ma è il modello di business della sharing economy, cresciuto velocemente negli ultimi anni e non solo negli Usa, a creare dei problemi di regolamentazione.

Intanto il business dell'azienda è cresciuto. Oggi dà lavoro a una ventina di persone a San Francisco, e puntano a fare rete con le altre città americane, come a Boston, dove è da poco sbarcata. Il numero dei noleggi è salito a 1.400 ad un anno dalla nascita. Chi decide di lasciare da loro la propria auto può guadagnare fino a 20 dollari al giorno. E la copertura assicurativa per i danni è totale, fino a un milione di dollari. In media hanno a disposizione 80 auto. E i clienti, intervistati dall'Ap, si dicono soddisfatti del servizio. «Finora tutto bene», ha detto Yury Trushkov, 31, poco prima di partire per una vacanza dai suoi genitori in Russia. È la seconda volta che lasciava la sua Hyundai alla compagnia di Burlingame. E se la sua macchina fosse stata presa a noleggio avrebbe guadagnato 200 dollari. «Altrimenti ne avrei dovuti pagare 80 per il parcheggio. Conveniente, no?».